carattere più adatto da usare per creare un curriculum infografico

Quale è il carattere più adatto da usare per creare un curriculum infografico

Se ti stai interessando alla realizzazione di un cv infografico, per presentare al meglio con nuove forme di comunicazione la tua professione, sicuramente una delle domande che ti sarai fatto, è quella che riguarda l’uso del font da utilizzare per la migliore riuscita del tuo cv.

font curriculum infografico

Dunque quale è il carattere più adatto da usare per creare un buon curriculum infografico?

Dunque è ovvio che a rigor di logica bisogna escludere tutti quei caratteri poco chiari che confonderebbero la vista dei lettori.

Non dimenticare che il cv infografico è esclusivamente un prodotto digitale di presentazione di noi stessi e della nostra professione, pertanto sarà osservato solo attraverso il monitor del tuo PC, questo significa che più chiaro è meglio si presenterà e non stancherà la vista del lettore.

Se infatti sceglierai dei caratteri non chiari il risultato che potrai avere sarà esattamente l’opposto del motivo per il quale avevi deciso di fare un cv infografico: “ la fuga” quindi il lettore potrebbe nel leggerlo, stancarsi e abbandonare per noia la lettura, e tu sono certa che questo non lo vuoi …vero?

Devi sapere che esistono due grosse categorie in cui è possibile raggruppare i caratteri:

I font sans serif: font stilizzati, dotati di tratti terminali detti “grazie” che guidano l’occhio nella lettura orizzontale. Sono perfetti su stampa cartacea, immediati e riconoscibili, affaticano di meno nella lettura. La dovizia di grazie ha una inferiore resa sui supporti elettronici. Per ovviare al problema, è possibile utilizzare grandezze maggiori per assicurare leggibilità a scapito della gestione degli spazi, ma a me non sembra una grande idea.

I font serif: sprovvisti di grazie e simmetrici, sono più faticosi da leggere nei blocchi di testo, ma hanno la migliore resa su schermo, quindi ideali per condividere il cv sul web. Inoltre se su supporto cartaceo e fotocopiati, conservano un’ottima resa.

Era doverosa scriverti di questa grande distinzione. La cosa importante da dirti secondo me è, come già ti ho scritto sopra è che non si può con certezza suggerirti quale carattere ufficiale usare per compilare il tuo cv, né esiste un’unica risposta, ma molteplici, legate ai tuoi gusti personali, alla posizione per cui vai a candidarti, al canale che deciderai di usare, a ciò che vuoi comunicare e quindi come vuoi apparire agli occhi del selezionatore.

 

I font più utilizzati, in generale per la stesura di un cv infografico sono:

  • Arial uno dei caratteri più usati, perfetto per un cv. È adatto ad ogni occasione ed è di default anche nel curriculum vitae classico.
  • Verdana un font pulito e chiaro
  • Times New Roman l’unico font serif della lista. Il carattere più utilizzato e di default, ciò ne spiega l’avversione degli ultimi tempi. Ma rimane uno dei font più belli.
  • Il Calibri uno dei caratteri più usati sul web perchè tra i più leggibili su schermo, inoltre è gradito agli utenti.
  • Il Trebuchet MSuno dei caratteri dalla miglior resa, anche in piccolo formato.
  • Il Courier Newil primo dei font serif, forse un carattere un pò retrò, ma ha un’ottima leggibilità.
  • Il Garamondaltro font old style, elegante e pulito.

Infine il migliore per antonomasia che si usa per scrivere sul web è Georgia, che è anche una valida alternativa al Times New Roman.

Conclusioni 

Diciamo che una regola alla scelta ben precisa non c’è basta che rispetti questi due punti:

  1. Sia chiaro, leggibile tale da non far stancare l’occhio del lettore che altrimenti lo abbandonerà al secondo rigo di lettura.
  2. Che non sia eccessivo a livello di dimensione, quindi massimo 10 -12 pt per il testo e 2 dimensioni per il titolo ( se lavori con adobe illustrator).

Se hai difficoltà nel progettare il tuo cv infografico puoi chiedere a me, basta contattarmi attraverso il modulo nel sito.